Goldman e le profezie autoavveranti

Sfide Strategiche
sfera1

Secondo Goldman Sachs, che peraltro aveva disegnato gli scenari del dopo Berlusconi solo pochi giorni prima delle sue dimissioni, questa volta l’Europa potrebbe arrivare intatta al 2013 (n.b. 2013 e non oltre, grazie Goldman) se verranno prese delle decisioni a tale riguardo:

1) la Germania deve essere pronta a sottoscrivere una mutualizzazione del debito a livello di eurozona (quindi gli Eurobond); 2) la Francia deve essere disposta a cedere una maggiore parte della propria sovranità fiscale alle entità sovranazionali; 3) Italia e Spagna devono attuare in maniera credibile i loro programmi di riforma annunciati sino a ora; 4) devono essere adottate misure per evitare default unilaterali o disordinati anche da parte dei più piccoli Paesi periferici.

Se queste decisioni non verranno prese – spiega Goldman – allora il nostro scenario di base sarà a rischio.

Tratto liberamente da: Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/vxQgu

Tag: