Il lusso parla cinese

Trend
gucci-shanghai

Le aziende del lusso che qualche anno fa identificavano la Cina con la contraffazione, oggi guardano al paese come il loro mercato più promettente. Nella prima metà del 2011 Gucci ha incrementato le vendite del 39%, Bottega Veneta oltre l’80%e Prada prevede di aprire 50 negozi  nei prossimi 3 anni. Secondo le previsioni la Cina entro il 2015 supererà il Giappone come leader di mercato per i beni di lusso.

Approfondimenti: latimes.com

Tag: