India: nuove regole per il retail

Sfide Strategiche
nuova delhi lotus

Il Governo indiano apre (definitivamente?) le porte ai retailer internazionali, permettendo  investimenti fino al 51% nei negozi multi-marca e dal 51 al 100% nei mono-marca. Tra le condizioni richieste le aziende che possiedono più del 51% dei propri store in India dovranno rifornirsi per un minimo del 30% del valore dei loro prodotti da piccole imprese e artigiani locali per garantire posti di lavoro e modernizzare la distribuzione e le infrastrutture indiane. Si apre così la strada per un’espansione delle grandi catene internazionali intenzionate a crescere in un mercato, il retail, che vale 450 miliardi di dollari (785 miliardi entro il 2015)

 

Tag: