Il fotovoltaico sulle nostre autostrade?

In ascesa
fotovoltaico-energia-solare

Le autostrade potrebbero diventare il nuovo paradiso del fotovoltaico grazie a un brevetto italiano che coniuga due vantaggi: energia a basso costo e recupero di terreni marginali. L’ideatore Luciano Paoletti propone di utilizzare le barriere divisorie in cemento che separano le carreggiate di autostrade e superstrade come spazi per lo sviluppo dei pannelli fotovoltaici di nuova generazione che hanno uno spessore di pochi micron e possono essere stesi come una pellicola sui blocchi di cemento. La società che gestisce l’autostrada potrebbe utilizzare l’energia prodotta per alimentare i pannelli di segnalazione o addirittura vendere la produzione in eccesso alla rete elettrica. Estratto da corriere.it

Tag: