Startup e venture capitalist – il caso che ha acceso il dibattito

In ascesa
Startup4

Cibando è un motore di ricerca di ristoranti, realizzato per iPhone e basato sulla valutazione di un gruppo di foodbloggers accreditati che recensiscono i locali che si associano al servizio. L’app è stata scaricata oltre 300.000 volte, con più di 170 ristoranti presenti nel database e il suo fondatore Guk Kim ha cercato di reperire fondi per poter lanciare ed implementare la sua idea. Fallito il tentativo in Italia, Kim ha provato la strada tedesca, riuscendo ad ottenere in brevissimo tempo un finanziamento da parte della Point Nine Capital. La notizia ha fornito lo spunto a Mike Butcher per un post critico verso la situazione italiana pubblicato da TechCrunch. Butcher ironizza sull’interesse della ventur capitalist tedesca verso la startup italiana, definendo gli investitori nostrani come “non in grado di individuare le imprese ad elevato potenziale di crescita” e il nostro mercato come “tradizionalmente carente di risk capital”. In men che non si dica tra i commenti dell’articolo di TechCrunch è nato un vero e proprio dibattito sulla questione del venture capitalist italiano: unanime è la soddisfazione per una realtà italiana messa nelle condizioni di poter decollare, a prescindere dalla nazionalità degli investimenti, ma sulla condizione del VC italiano le opinioni sono discordanti. Tratto da fanpage.it

Tag: