Crescita, dal governo italiano qualche vecchia idea per muovere le acque paludose della recessione

In caduta
monti-passera-258

Diverse le idee, da un nuovo pacchetto semplificazioni a un ddl per premiare il merito sia nella Pa sia nel settore privato.

Tra i primi provvedimenti in agenda c’è però la legge delega sulle infrastrutture, già a maggio, che dovrà rendere più incisive le nuove regole sul project financing impostate in recenti provvedimenti.

L’idea forte è mobilitare al meglio i capitali privati, anche attraverso opportune leve fiscali. Contemporaneamente il disegno di legge dovrebbe contenere un aggiustamento del piano casa; un “piano città” per interventi di riqualificazione urbana; probabilmente una revisione dei rapporti autorizzativi con il territorio che, anche privilegiando il dibattito pubblico, consenta di disinnescare l’effetto “nimby” sulle grandi opere riesploso prepotentemente con il caso Tav.

Estratto da Ilsole24ore

Tag: