Il vino in Cina: Italia e Francia a confronto/1 (je vais boire un verre à leur santé)

In ascesa
vino cina 1

In Cina attualmente il comparto dei vini importati è dominato dai produttori francesi mentre l’Italia, negli ultimi dieci anni, ha visto ridursi la propria quota di mercato dal 14,2% del 2001 al 6,5% del 2011: nonostante i risultati positivi ottenuti nel 2010 e nel 2011 in Cina il vino italiano si trova ancora in una posizione marginale.

Nel modello francese è fondamentale il rapporto produttore-distributore, dove per distributore non s’intende la GDO, che in Cina conta solo per il 15% del mercato, ma l’importatore. I produttori francesi hanno infatti investito, negli ultimi anni, ingenti risorse per aiutare gli importatori/distributori a collocare i propri prodotti sul mercato e sono appunto gli investimenti in marketing che hanno portato alla grande differenza in termini di quota di mercato tra vini francesi e vini italiani sul mercato cinese. I francesi, inoltre, hanno investito milioni di euro per alimentare una presenza diretta sul territorio che conta circa 1.500 persone, in gran parte venditori e con la presenza anche di giovani di origine francese, dedicati al settore.

Fonte linkiesta.it di Saro Capozzoli e Michele Corbanese

Tag: