L’Argentina verso la nuova rivoluzione di maggio: nel 2012 le guerre di indipendenza si combattono così /1

Personaggi sotto i riflettori
Repsol_Argentina

La filiale argentina della compagnia petrolifera spagnola Repsol è stata nazionalizzata ieri con un decreto d’esproprio firmato dal presidente Cristina Kirchner: lo Stato controllerà il 51% della compagnia mentre il 49% verrà diviso tra i governatori delle regioni argentine che possiedono greggio. Il colpo di coda sembrerebbe essere solo l’ultimo attacco di una lotta tra YPF e il governo argentino. Tra le accuse mosse dall’amministrazione Kirchner a YPF c’è quella di non aver rispettato gli accordi investendo troppo poco nei giacimenti argentini e costringendo il paese a importare petrolio e gas per quasi 10 miliardi di dollari. La risposta della Repsol non si è fatta attendere: l’azione legale è già in preparazione.

Fonte repubblica.it

 

Tag: