Pfizer si lascia tentare da Nestlè in previsione di un focus sul core business farmaceutico

Sfide Strategiche
Boxes of baby food are seen in the company supermarket at the Nestle headquarters in Vevey

Secondo il sempre ben informato WSJ, la Pfizer è pronta a vendere la divisione Nutrition per l’infanzia alla Nestlé, che ha battuto le altre concorrenti Danone e Mead Johnson, per oltre 9 miliardi di dollari e l’accordo dovrebbe essere annunciato la settimana prossima. Un bel colpo per la multinazionale svizzera, considerando che la divisione nutrition di Pfizer genera oltre il 70% delle vendite nei mercati emergenti, specialmente in Cina dove il mercato attualmente vale 6 miliardi di dollari.

Il piano di ristrutturazione prevede anche la cessione della business unit veterinaria che dovrebbe avvenire questa estate. Secondo le voci di corridoio la Pfizer sta pensando ad una IPO e per questo sono stati assunti JPMorgan, Bank of America e Morgan Stanley  che stanno valutando questa operazione.

La vendita rientra nel piano di Pfizer di concentrarsi sul core business farmaceutico,  in particolare sulla ricerca e sviluppo dei farmaci con prescrizione, in primisi il top seller Lipitor.

Fonte ilsole24ore