PMI Italia, un pacchetto di provvedimenti per liquidità e finanziamenti, soprattutto per le aziende che lavorano con la PA

In ascesa
ICE-Istituto-Commercio-Estero

Partirà il nuovo Ice, con compiti mirati anche per l’attrazione di investimenti dall’estero.

Ma il punto più dolente resta il credit crunch abbinato a una strutturale difficoltà della nostra Pubblica amministrazione a onorare i debiti nei confronti delle piccole e medie imprese. Di qui l’intenzione di accelerare definendo, probabilmente già nel vertice in programma domani al ministero dello Sviluppo economico con Abi e imprese, una proposta che senza aggravare il debito pubblico possa iniziare a sbloccare almeno una tranche di 17 miliardi di debiti della PA centrale.

Le banche si impegnano con la formula del “pro solvendo” ad anticipare almeno il 70% dei crediti certificati secondo un’operazione che prevede alla base l’utilizzo della provvista che gli istituti di credito acquisiranno dalla Cassa depositi e prestiti o dalla Bce. Entro l’anno, poi, arriverà il recepimento della direttiva Ue sui pagamenti futuri.

Estratto da Ilsole24ore

Tag: