Smartphone e shopping: le app che migliorano il retail off line

Trend
macy's

Secondo il report di WSL/Strategic è aumentato il numero di possessori di smartphone che lo utilizza in negozio mentre sta facendo shopping, +21% nel 2011 rispetto al 2010. Ma a cosa serve cliccare anche in mezzo ai manichini?

  • Confrontare i prezzi: nel 2010 eBay ha acquistato la start up RedLaser, creatrice di una app che confronta i prezzi di uno stesso prodotto leggendone il codice a barre e suggerendo dove si può trovare il più conveniente. Nel Regno Unito  questa applicazione è usata circa 50mila volte al mese
  • Creare engagement tra negozio online e off line: da Macy’s grazie all’app Backstage Pass i clienti possono avere consigli sugli outfit direttamente dalle celebrities grazie la lettura del codice QR associato ai capi che permette di vedere questi video direttamente su smartphone
  • Semplificare gli acquisti in negozio: Barneys ha lanciato miStore, app per iPhone  che permette al personale di vendita e ai clienti di controllare le taglie in magazzino, effettuare ordini personalizzati ed pagare senza passare per le casse.

Lo shopping online per il momento non sembra sostituirsi al retail tradizionale, piuttosto i negozi offline dovranno sfruttare le nuove tecnologie per massimizzare e prolungare l’esperienza d’acquisto di clienti sempre più esigenti, informati e tecnologici

Fonte moda24.ilsole24ore.com di Chiara Beghelli

Tag: