Taglia che ti passa: S&P in vena di declassamenti

Personaggi sotto i riflettori
borsa madrid

S&P ha nuovamente declassato di due gradini il debito sovrano della Spagna che passa da A a BBB+, ponendo un outlook negativo. La valutazione riflette i rischi collegati alla crescita economica del Paese che probabilmente sarà costretto ad aumentare il debito pubblico per sostenere le banche. Gli analisti si aspettano infatti una contrazione dell’economia spagnola dell’1,5% per il 2012 e, nel 2013, un calo del Pil di un ulteriore 0,5%. La risposta delle Borse europee non si è fatta attendere: Madrid -2,58%, Francoforte -1,27% e Parigi -1,7% mentre l’euro è passato 1,3240 di ieri a 1,3161 dollari. Nonostante il premier Rajoy continui a negare le voci secondo cui Madrid sia sul punto di chiedere un sostegno finanziario, alla Spagna servirebbero entro fine 2012 circa 250 miliardi di euro, una cifra che non è sostenibile per l’Europa. Per molti analisti è solo questione di tempo. La Spagna, entro la fine dell’anno, entrerà in un programma di monitoraggio come avvenuto per Atene, Dublino e Lisbona.

Fonte linkiesta.it di Fabrizio Goria

 

 

Tag: