Italia bye bye: parte del gruppo Sixty lascia l’Italia e diventa cinese

In caduta
MurphyNye

I dettagli dell’operazione ancora non sono stati resi noti ma l’azienda creata da Hassan e Rossi sarebbe stata rilevata dalla società d’investimento asiatica Crescent Hyde Park.

Scopo dell’operazione è rilanciare il gruppo italiano che ha dovuto affrontare più di qualche difficoltà nell’ultimo periodo: prima il fatturato passato da 500 a 300 milioni di euro in due anni, poi la ristrutturazione del debito di  300 milioni che ancora non riesce a mettere d’accordo banche ed azienda. E infine la morte di Hassan.

I marchi Energie, Miss Sixty, Refrigiwear, Killah e Murphy&Nye passerebbero alla CHP mentre rimarebbe di proprietà italiana il brand Roberta di Camerino.

Il mondo della moda targata made in Italy si sta dividendo tra francesi e cinesi, se non dal punto di vista stilistico sicuramente da quello finanziario. Se ci sarà chi sarà il prossimo?

Fonte repubblica.it

 

 

Tag: