Facebook, Blodget e il ritorno della Internet bubble /1

In caduta
internet bubble

Sono passati nove anni da quando la SEC ha condotto la sua battaglia a Wall Street per combattere le pratiche illecite e il conflitto di interesse delle banche d’affari durante la prima bolla di internet.

Evidentemente il Global Research Analyst Settlement non è bastato.

Pochi giorni dopo l’offerta pubblica di Facebook, Henry Blodget ha chiesto alla SEC di indagare su Morgan Stanley e sulle altre banche che hanno sottoscritto l’IPO, accusandole di aver ridotto le previsioni di fatturato per l’azienda poco prima del roadshow (pratica inusuale nel bel mezzo di una IPO)

Blodget fa riferimento ad un articolo scritto da Alistair Barr (Reuters) dove viene sottolineato che Scott David, analista di Morgan Stanley, avrebbe rivisto al ribasso e in modo significativo le previsioni di fatturato del social network. La banca, che è tra i principali sottoscrittori, ha subito girato l’informazione ai sui principali clienti contribuendo così al Facebook-flop.

La seconda parte dell’articolo la trovate qui

La terza e ultima parte qui

Articolo liberamente tradotto da “Facebook, Blodget And The Return Of The Internet Bubble” di Nathan Vardi

Tag: