Intrappolati nella rete: Fsi investe nella fibra ottica di Metroweb e lascia Telecom con il doppino in mano

Sfide Strategiche
rete1

Quella del Fondo Strategico Italiano (Fsi) è stata una mossa che ha lasciato tutti di stucco e i principali player del mercato delle tlc, Telecom, Vodafone e Wind, dovranno rivedere le loro strategie.

Il Fondo, finanziato dalla Cassa depositi e prestiti, acquisterà il 46,2% di Metroweb, gestore di una delle rete di tlc più avanzate in Italia,  in cambio di 200 milioni di investimenti per lo sviluppo della nuova rete in altre 30 città italiane.

Questo significa guai in vista per Telecom:  Metroweb è stata “preferita” all’ex monopolista proprio mentre quest’ultima stava studiando un piano aziendale per la realizzazione delle reti di nuova generazione. Una scelta con una forte valenza politica, come scrive Carlo Festa oggi sul Sole 24 Ore.

Il progetto, inoltre, darebbe la possibilità a nuovi operatori di accedere sul mercato della banda larga utilizzando la rete Metroweb, mentre i veterani delle tlc (Wind e Vodafone) potrebbero richiedere l’unbundling (l’accesso da parte dei concorrenti alla rete di proprietà dell’operatore dominante) non più a Telecom bensì a Metroweb.

Da non dimenticare la variabile Fastweb: a novembre la società ha acquisito l’11,1% di Metroweb e qualche mese è stata oggetto di trattative tra Swisscom (la controllante) e Vodafone che voleva acquistarla per potenziare il business wireline.

Quella che si sta giocando è una partita fondamentale per l’Italia, attualmente sotto la media UE per diffusione della banda larga fissa, famiglie connesse, commercio online, ritardo che ci costa tra l’1 e l’1,5% del PIL.

 

 

 

Tag: