La Silicon Valley punta sulla carne: Farmeron riceve 1,4 milioni di dollari

Al debutto
farmeron-team-

A livello mondiale il business degli allevamenti vale circa 12 miliardi dollari e in Silicon Valley si inizia ad investire sulla catena produttore-distributore-consumatore.

Farmeron invece si rivolge esclusivamente ai produttori attraverso strumenti web-based che semplificano la gestione e la raccolta dati. Nello specifico grazie a questa dashboard gli allevatori  sono in grado di monitorare in tempo reale tutti i dati relativi ai loro allevamenti (anche per singolo animale) tra cui il latte prodotto, il peso, le cure mediche e lo stato di salute. I dati vengono poi automaticamente raccolti e riportati in grafici.

La startup ha partecipato al programma di incubazione 500 Startups a Mountain View ed ha appena ottenuto 1,4 milioni di dollari in finanziamenti da Lee Hower di Ventures NextView e Jeff Clavier di SoftTech VC. Tra gli altri investitori ci sono anche Reshma Sohoni di Seedcamp, Dave McClure di 500 Startups, Robin Klein di The Accelerator Group e Ravikant Navale.

Nata nel 2011, Farmeron ha inizialmente proposto il suo servizio ad alcune aziende in Crozia, patria della startup, ma negli ultimi 5 mesi è riuscita a coinvolgere più di 450 in 14 paesi.

Dov’è la novità? Integrando la dashboard con i macchinari utilizzati dalle aziende agricole, da un lato (quello dei produttori) si velocizzano i sistemi di recupero e analisi dati, dall’altro (quello di Farmeron) è possibile raccogliere i dati di produzione su base mondiale, in modo da integrarli e fornire agli allevatori report e statistiche dando loro la possibilità di monitorare le performance produttive e regolare i piani di produzione.

Fonte techcruch.com

 

Tag: