Pinterest e l’attacco dei cloni cinesi

Sfide Strategiche
buykee

La popolarità di Pinterest ha generato una miriade di siti simili nel mondo, soprattutto in Cina. Può capitare però che la copia sia migliore dell’originale (soprattutto se Made in China) e i social network non fanno eccezione. Nel Paese del dragone Buykee è diventato uno dei social di condivisione di  foto più famosi perchè è riuscito a implementare al modello Pinterest due fattori vincenti, lusso ed e-commerce, dando vita ad un continuum tra visualizzazione, condivisione e shopping online. Tuttavia Buykee non è l’unica rivelazione cinese.

Fa Xian, piattaforma di Alibaba Group, a pochi mesi dal lancio aveva già conquistato il cuore di oltre 60.000 visitatori (al giorno). Unico limite di questo shop: tutti gli oggetti visualizzabili su Fa Xian possono essere acquistati tramite due piattaforme di e-commerce: Taobao Mall e Taobao Marketplace (sempre di proprietà di Alibaba Group) che attualmente detengono una quota di mercato del 70%.

Data la concorrenza agguerrita e considerando che nel 2015 il mercato delle vendite on line in Cina raggiungerà un volume d’affari di quasi 159 milioni di dollari (oggi ne vale 94,6) Yoox, Net-a-Porter e colleghi non possono riposarsi sugli allori, nemmeno cinque minuti.

Tag: