Rovio posticipa l’IPO e punta a diventare la nuova Disney

In ascesa
angry_birds_space

Grazie ai 648 milioni di download e i 200 milioni di utenti mensili attivi, l’azienda creatrice di Angry Birds ha incassato 106,3 milioni di dollari nel 2011, il tutto prima del lancio di Angry Birds Space, titolo che ha superato i 50 milioni di download in un mese.

Il successo di Rovio non era passato inosservato e qualche mese fa si era ventilata l’ipotesi di una IPO entro il 2012 (con una valutazione tra gli 8 e i 9 miliardi di dollari), notizia smentita dal CMO Peter Vesterbacka che ha rimandato il tutto al 2013.

L’obiettivo di Vesterbacka infatti è molto più ambizioso e consiste nel trasformare Rovio nella nuova Disney. In realtà il CMO fa riferimento ai 28 miliardi di dollari di merchandise venduti dall’azienda di Burbank nel 2011, mentre ad oggi il merchandising di Rovio rappresenta il 30% degli introiti.

I finlandesi sanno di non poter contare su un solo gioco di successo e gli investimenti fatti in product development, branding e brand protection fanno supporre uno sviluppo del portafoglio prodotti in modo da creare un sistema di personaggi e merchandising monetizzabile.

Fonte blog.panorama.it di Fabio Deotto

Tag: