A Eataly Roma possibili nuovi spunti per il retail del caffé

Sfide Strategiche
Eataly caffè

L’elemento distintivo di Eataly è dato dalla presenza di brand di nicchia, che rappresentano l’alta qualità dell’agroalimentare italiano. Tuttavia ad Eataly Roma abbiamo potuto osservare alcune eccellenze italiane decisamente più ‘mainstream’: Venchi, Illy e Vergnano.

In tema di caffè, Illy non si discosta dai suoi format abituali: il Gran Caffè Illy è ben visibile al piano terra, è possibile consumare ed acquistare le miscele e seguire un percorso didattico fatto di istallazioni e immagini che raccontano il caffè, dalla raccolta dei chicchi all’ espresso in tazzina.

Completata la visita della struttura ci si accorge che il vero presidio in termini di brand sul caffè è di Vergnano. Salendo al secondo piano, infatti, si rimane sorpresi dalla presenza dello spazio gestito da Caffè Vergnano che, oltre alla collaborazione con Slow Food, propone un’officina di tostatura a vista che rappresenta in piccolo il processo di lavorazione del caffè dal “verde” alla tazzina.

Se Illy propone un punto vendita ben congegnato che apparentemente poco si discosta dalla sua filosofia di retail, Vergnano aggiunge qualcosa di nuovo pur nel solco della tradizione: replicare in miniatura il processo di lavorazione del prodotto come strumento per divulgare la cultura aziendale e trasmettere la qualità (o sensazione di essa) del prodotto al cliente.

Da questo “prototipo” di punto vendita Vergnano è ragionevole ritenere che si possano prendere spunti per ripensare la classica filosofia di punto di degustazione del caffè e non solo. Presto proveremo a saperne di più.

Tag: