Un anno fa l’addio a D&G, ora gli stilisti debuttano nel childrenswear. Perchè i numeri portano in Cina

In ascesa
dolcegabbana

Dolce e Gabbana il portafoglio con una linea dedicata al childrenswear che farà il suo debutto a luglio, in un settore che solo nell’ultimo anno è ricominciato a crescere, soprattutto all’estero: anche se il mercato interno è piuttosto saturo, le grandi opportunità per le aziende del comparto restano i paesi Bric.

In Cina il luxury childrenswear è un settore che offre ottime opportunità per i brand del lusso stranieri: in base ad uno studio realizzato dalla società di consulenza HK il 60% dei 900 intervistati nel 2011 ha speso circa 474 dollari al mese per l’abbigliemto dei più piccoli, un +40% rispetto all’anno precedente. Secondo le previsioni, nel 2013 la spesa annuale dedicata al childrenswear sarà di circa 1.256 dollari per famiglia.

La crescita del comparto è da capogiro: mentre nel 2009  valeva 25 miliardi di dollari, nel 2013 il volume d’affari raddoppierà arrivando a 47 miliardi di dollari circa.

 

Tag: