Monetizzare il web, quali sono le strategie che utilizzeranno e utilizzeremo nel 2020

Sfide Strategiche
multi-device

Nel 2020 saranno circa 4 miliardi gli utenti connessi ad internet. Oltre al numero di web users assisteremo anche ad un progressivo (e in parte già in atto)  spostamento dal monolitico pc  fisso ai dispositivi mobile come smartphone, tablet, smart tv.

La domanda dunque si ripropone insistente come al solito: in che modo sfruttare il trend del multi device ai fini della monetizzazione degli utenti?

In un articolo pubblicato sul suo blog, Chris Dixon ha evidenziato come le varie app disponibili per dispositivi mobili possano essere raccolte in 4 categorie

  • Time Wasters App quali Angry Birds, Diamond Dash. Non credo sia necessario aggiungere altro per spiegare il nome della categoria…
  • Core Utilities ovvero le app che generalmente appaiono nella home del vostro dispositivo (rubrica, fotocamera, calendario)
  • Episodic Utilities dunque le applicazioni non vitali ma che in certe situazioni si rendono utilissime (in questa categoria rientrano un po’ la maggior parte delle app, dalle recensioni dei ristoranti, ai risultati delle partite di calcio e via discorrendo)
  • Notification Driven App che vi avvisano, per esempio, quando l’oggetto che tanto avete desiderato è andato in saldo o quando vi viene consegnato a casa.

La classificazione delle app in queste 4 categorie rispecchia e fornisce 4 modalità diversi di monetizzazione degli utenti del web oltre ad avere il “dono” di proiettarci virtualmente nel 2020.

Per quel che riguarda le time wasters app, ovvero tutto ciò che è e sarà entertainment in senso lato, vi abbiamo dato qui una nostra anticipazione.

Parlando invece di core utilities app resteranno autonome o comunque abbinate al piano tariffario degli operatori; difficilmente qualcuno ha tra i suoi massimi desideri quello di vedere pop up e pubblicità varie mentre  sta aggiornando i suoi appuntamenti sul calendario.

Di fatto saranno le cd episodic app  le più redditizie, grazie alla possibilità per gli advertiser di targetizzare gli utenti in base all’app scaricata. Se utilizzate Eat2 per prenotare un ristorante, probabilmente vi appariranno pubblicità vicine al mondo delle prenotazioni e della ristorazione.

Se parliamo invece di notification driven app, la monetizzazione sarà la risultante della combinazione tra pubblicità, abbonamenti e freemiums, anche qui in base alla natura dell’app.

Continuate a seguirci per la seconda parte dell’articolo!

Liberamente tradotto da Tech Cruch di Murthy Nukala

Tag: