Paese che vai retail che trovi, cosa rende così speciali i luxury mall in Brasile

Trend
jk-iguatemi

Un giro d’affari da 52 miliardi di dollari quello del comparto moda in Brasile. E se fino a qualche tempo fa i mall non erano certo la location preferita dai grandi luxury brand, questi ultimi si sono dovuti ricredere perché per la clientela brasiliana il luogo ideale per lo shopping è il centro commerciale: le differenze di ricchezza hanno portato i ceti più abbienti a diffidare dallo shopping in strada, in luoghi non sempre sicuri. Da qui la nascita e  il successo consolidato dei mall del lusso.

Un esempio tra tutti, la catena di luxury mall Iguatemi, di proprietà del gruppo Jereissati, che ha chiuso il 2011 con un utile netto di 73 milioni di dollari, +25% di ricavi rispetto al 2010. E per il 2012 la crescita attesa oscilla tra il 20% e il 30%, con 8 nuove aperture previste entro il 2015.

L’ ultima in ordine cronologico è stata il JK Iguatemi mall, tredicesimo centro commerciale aperto dal gruppo Iguatemi in Brasile e il terzo a San Paolo, mecca degli shopping center del lusso (non a caso il 95% dei prodotti luxury è  venduto nel cosiddetto Quadrilàtero do luxo formato da Iguatemi, Cidade Jardim, Morumbi Shopping, Rua Oscar Freire). Il JK Iguatemi mall può contare su 36 mila metri quadrati per 211 negozi, un complesso pronto a sostenere un ritmo di 20 mila visitatori al giorno.

Da tenere d’occhio  Rio de Janeiro e Brasilia il cui destino fashionista sembra segnato.

Tag: