Farinetti, Galup, Eataly: ecco perchè questo trinomio potrebbe non essere così strano

Personaggi sotto i riflettori
Farinetti-Galup-Eataly

Farinetti, Galup, Eataly…sembrerebbe uno strano trio eppure, dopo aver letto della chiusura dell’ azienda di panettoni piemontese qualche giorno fa, ci siamo chiesti: e se Farinetti rilevasse l’azienda di Pinerolo?

Il 27 settembre l’Ansa titolava “Chiude Galup, azienda dei panettoni con glassa. Stop alla produzione ma non fallirà”. La Galup è un’ impresa piemontese, famosa per i suoi panettoni. Il motivo della chiusura sono stati i costi di produzione troppo elevati: nonostante il valore dell’azienda sia ancora superiore all’indebitamento bancario, a settembre è stata messa in liquidazione comunicando poi l’avvio della mobilità per alcuni dipendenti.

A questo punto il nostro primo pensiero è stato ” Sarebbe interessante rilevare l’azienda e rilanciare il marchio…però quale canale distributivo sceglieresti?” che in parole meno sosfisticate si traduce in “dove lo vendiamo questo panettone?”

Opzione 1 – I supermercati. Certo il prodotto non riuscivamo proprio ad immaginarlo ra gli scaffali della GDO; la qualità, il valore del brand e di riflesso il prezzo sarebbero stati troppo alti. Il target non ci sembrava quello adatto.

Opzione 2 – Bar ed enoteche. Il canale HoReCa sicuramente è più adatto. Tuttavia il panettone è un prodotto stagionale, i volumi di vendita sarebbero stati troppo bassi. Senza contare che con la crisi il rischio di sentirsi dire pagherò era piuttosto alto.

Opzione 3 – Oscar Farinetti, fondatore della catena Eataly.  Sarà una coincidenza ma a Pinerolo c’è un Eataly e la Galup già viene venduta nei punti vendita di Farinetti. Inoltre l’imprenditore piemontese già possiede partecipazioni in aziende di produzione che forniscono circa il 25% dei prodotti venduti da Eataly…a questo punto l’acquisto della Galup non sembra poi così irrealistico. Se Farinetti ci avesse già pensato, allora questo possiamo involontariamente definirlo uno scoop!

Ovviamente, in caso di opzione 3, saremmo i primi a volerci investire sopra.

Tag: