Il debito di Safilo ancora sotto la lente d’ingrandimento di S&P

In caduta
SAF101w

Il salvataggio risale all’ottobre dell 2009, tre anni e mezzo fa. Safilo, principale conocorrente di Luxottica e numero due al mondo dell’ occhialeria, era stata soccorsa dal fondo olandese Hal: 283 milioni nelle casse di Safilo subordinati all’acquisto da parte di Hal di almeno il 60% delle obbligazioni con scadenza 2013, nonchè alla cessione, sempre ad Hal Holding, di alcune delle catene di vendita che al momento sono in perdita. A fine 2011 poi gli olandesi hannoversato altri 44 milioni nelle casse dell’azienda veneta. Ma per l’azienda veneta il problema debito si ripropone: 182 milioni di euro di esposizione a breve al 30 settembre con gran parte del debito, 127 milioni, in scadenza a  maggio. Mancano meno di tre mesi e la cosa preoccupa l’ agenzia Standard & Poor’s che rivede da debole a meno che adeguata la liquidità della società.

«Calcoliamo – affermano gli analisti di Standard & Poor’s – che la cassa e le linee a lungo termine – 187 milioni di euro il 30 settembre 2012 – dovrebbero coprire il debito a breve termine ». Ma aggiungono che «Senza un rifinanziamento, crediamo che Safilo potrà far fronte alle scadenze del debito 2013, ma che la liquidità si restringerebbe di molto». La casa di rating specifica di puntare a risolvere nei prossimi tre mesi la messa sotto osservazione, dichiarando di «voler monitorare da vicino i potenziali piani di rifinanziamento», sapendo che «Safilo sta discutendo con le banche i finanziamenti ». L’aumento, la diminuzione o la conferma del rating, sostengono gli analisti, «dipenderà dai progressi dei piani di rifinanziamento e dalla implementazione di una struttura finanziaria a lungo termine». Da parte di Safilo no-comment ai rilievi. Il titolo ha aperto in rialzo la giornata delle contrattazioni a Piazza Affari.

La carta vincente di Safilo resta il fondo Hal. Perchè metà di quel debito a breve è in mano sua e perchè il fondo potrebbe estendere un ulteriore prestito da 40 milioni.

Fonte Corriere del Veneto

Tag: