Habemus Scissionem. Autogrill annuncia lo spin off tra il Food e il Retail

Sfide Strategiche
Autogrill

Dopo tante, forse troppe riflessioni e studi, la famiglia Benetton sembra intenzionata a compiere il grande passo, separare le due colonne portanti del business Autogrill: Food&Beverage da un lato e Travel Retail & Duty Free dall’ altro.

In realtà è da tempo che si parla di questa separazione: la chiedevano a gran voce le banche, i broker, il mercato. Già a febbraio i Benetton stavano studiando la separazione delle due divisioni, ma oggi è arrivata la conferma (o quasi). Il gruppo ha precisiato in una nota  che l’operazione in questione dovrebbe prevedere la scissione parziale proporzionale degli asset e delle passività afferenti il business Travel Retail & Duty Free facenti oggi capo ad Autogrill. Il paradosso sta nel fatto che il Travel Retail, nato come business a basso margine ma con alti flussi di cassa, ovvero i  duty free, è diventato più redditizio del core business, il Food&Beverage, che rappresenta il 69% del fatturato consolidato del gruppo e il 60% dell’ebitda. Separando i due business  si dovrebbe liberare il valore  della divisione Travel Retail, che nel 2011 è cresciuta del 10%, arrivando a  1,8 miliardi.

Il board sembra essersi deciso e ha intenzione di procedere con lo spin-off. L’operazione verrà valutata a maggio, così ha deciso il cda che ha confermato l’interesse a proseguire le attività di analisi e valutazione dell’operazione di riorganizzazione industriale e societaria, volta alla separazione dei due settori di attività.

Se tutto va come deve andare entro fine anno si dovrebbero quotare due società distinte dando l’opportunità agli investitori di scegliere su quale asset puntare. Ancora dei dubbi sulla piazza di quotazione della divisione Travel Retail: in ballo c’è Londra, in forse una doppia quotazione, Piazza Affari e Madrid (dove è nata la diversificazione aeroportuale con Aldeasa) senza dimenticare che la scelta della piazza potrebbe meglio valorizzare i duty free.

Altro nodo da sciogliere è la ripartizione del debito: l’ anno scorso il debito di Autogrill  era stato già ripartito:  650 milioni a capo della divisione Travel Retail, gli altri  700 milioni al Food&Beverage. concludiamo con qualche dettaglio numerico: nel 2012 il fatturato del gruppo è arrivato a 6,1 miliardi, trascinato proprio dal retail, mentre il margine operativo lordo è sceso rispetto allo scorso esercizio di oltre il 5% a 585 milioni. Tutta Autogrill capitalizza oggi a Piazza Affari 2,4 miliardi.

E intanto a Piazza Affari il titolo prende il volo…

Tag: