Galup: stessi panettoni, nuovo team e nuova strategia. Come sta andando?

In ascesa
GALUP-MONOMARCA-TORINO-INTERNO-750x350

Natale è alle porte e addobbi, panettoni, pandori e torroni hanno iniziato, già da un paio di settimane, a popolare città e supermercati. E restando in tema panettoni e altre leccornie, un anno fa avevamo lasciato la Galup, azienda piemontese di panettoni in crisi, nelle mani di quattro imprenditori torinesi. Un anno dopo i primi risultati sembrano essere concreti, anche se non abbiamo ancora qualche numero che supporti e confermi la nuova strategia dell’azienda piemontese.

Il 14 novembre 2013 ha inaugurato il primo negozio monomarca Galup a Torino, in linea con la nuova tendenza che vede protagonisti del retail i monomarca dedicati al food: 200 mq di negozio, situato in uno storico palazzo del ’700 nel cuore di Torino. Al Sole 24 Ore, Gianluca Pin, direttore commerciale e marketing di Galup, ha raccontato “Investire in un negozio monomarca è quasi una scelta obbligata per questo tipo di brand, forte di tradizione e qualità. Si tratta di un canale che offre la possibilità di valorizzare la cultura e la tradizione che c’è dietro un marchio, di raccontarlo, oltre che una straordinaria occasione di fare branding, facendo conoscere l’intera gamma di prodotti. Non solo panettoni ma anche galupperie, dolci e cioccolato”.

Uno store non stagionale, dove testare la strategia Galup che punta a prodorre prodotti destagionalizzati: “Il primo è il nostro trancio per la colazione, mentre da gennaio – aggiunge Pin – proporremo una serie di prodotti e nuove ricette con i freschi di stagione come le ciliege, che si affiancano alla proposta di panettone alle mele lanciata quest’anno”.

Anche se la ricetta del panettone resta quella tradizionale, la strategia di differenziazione prodotto/canale sta muovendo i primi passi, in attesa dei risultati consuntivi del primo Natale sotto la nuova gestione.

“Siamo ripartiti con la produzione già a primi di settembre, producendo due linee di prodotto: la tradizionale, destinata alla GDO, e la linea di Alta Pasticceria Gran Galup,  pensata per il normal trade. Abbiamo fatto un importante restyling di immagine coordinata e del packaging e ci affacciamo al nostro primo Natale. Abbiamo preparato dei prodotti per la private label sia su nostra ricetta, sia su ricetta specifica dei nostri clienti, per la quale contiamo di fatturare almeno il 20% del fatturato previsto Natale 2013. Saremo quindi presenti in Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Lazio, Calabria e in altre zona di Italia, sia in Grande Distribuzione, sia in Normal Trade”.

Aspettiamo febbraio per tirare le somme insieme a voi!

Tag: