E’ bello camminare in una Valleverde (di debiti)

In caduta
valleverde

A cavallo fra gli anni Novanta e l’inizio del nuovo millennio,Valleverde non era solamente uno dei marchi della manifattura italiana con bilanci a prova di bomba, ma si proponeva come la scarpa del futuro, lanciandosi sul mercato internazionale con testimonial come il premio Oscar Kevin Costner e il ferrarista Eddie Irvine. “È bello camminare in una Valleverde” era lo slogan sornione che rimbalzava sui media.

Quindici anni dopo, l’azienda di Coriano di Rimini ha dichiarato fallimento e nelle ultime ore sono scattate perquisizioni a catena in sei città del Nord. Alla Valleverde Srl spettava il compito di gestire gli asset societari, ma i vertici aziendali hanno chiesto il fallimento lo scorso 19 gennaio.

Secondo gli inquirenti attraverso un intreccio societario e un utilizzo strumentale del concordato preventivo l’azienda si è vista sottrarre 10 milioni di euro. Sette, fra imprenditori e manager, avrebbero simulato degli atti societari per ottenere l’ammissione al concordato preventivo, ma fin dall’inizio ne avrebbero programmato l’inadempimento attraverso l’uso strumentale della procedura, allo scopo di procrastinare il fallimento della società Spes e con l’intento di “spogliare” gli asset aziendali. Fino ad aggravarne il dissesto di almeno altri dieci milioni di euro, tra somme non corrisposte e ricavi nascosti alla curatela.

La guardia di finanza di Rimini ha perquisito gli uffici della Spes, quelli della Valleverde srl e le abitazioni dei soggetti coinvolti per raccogliere documentazione utile a verificare l’ipotesi, provvisoria, accusatoria di bancarotta fraudolenta in concorso.

Tra questi c’è Armando Arcangeli, il fondatore dell’originaria Valleverde Spa nonché ideatore del motto storico del brand «camminare in una Valleverde». Secondo la ricostruzione della GdF le denunce della nuova gestione contro la vecchia sono artificiose e nascondo accordi segreti per comuni interessi. Intanto a pagare le conseguenze sono i lavoratori e il made in Italy.

Fonte Yahoo Finanza, Corriere Romagna

Tag: