Per Versace una nuova struttura che passa per tre azioni

Sfide Strategiche
versace

Dopo l’arrivo del fondo Blackstone lo scorso febbraio, la maison Gianni Versace ha deciso di definire gli assetti interni alla famiglia Versace. In concreto, secondo quanto risulta dai documenti depositati alla Camera di Commercio, il nuovo statuto di Givi, ossia la holding tramite cui la famiglia controlla la griffe, stabilisce la definitiva alleanza tra Donatella Versace e la figlia Allegra Versace Beck. Madre e figlia, cui fa capo, rispettivamente, il 20 e il 50 percento del capitale di Givi, hanno “saldato” le proprie azioni. Attraverso un complesso insieme di norme, la loro quota del 70 percento si muoverà insieme anche per statuto.

A Santo Versace, fratello di Donatella, fa capo il restante 30 percento. A lui è stato riconosciuto un diritto di recesso nel caso della quotazione della Gianni Versace. I suoi eredi potranno liquidare le proprie azioni vendendole al ramo di Donatella e Allegra e, a loro volta, Donatella e la figlia potranno chiederne direttamente il riscatto.

Dai documenti che hanno sancito la nuova struttura, risulta che ci sono tre diverse categorie di azioni: le azioni A a Santo Versace, le azioni B a Donatella Versace e Allegra Versace Beck, le azioni C a Blackstone.

Di fatto, scrive il Corriere.it, è come se gli azionisti fossero organizzati in “holding di ramo”, in maniera che le decisioni siano prese all’interno di ciascun nucleo familiare. Lo statuto prevede, infatti, un periodo di lock up di cinque anni, a meno che non vi sia il consenso scritto di tutti i soci alla vendita. Blackstone per tutelare il proprio investimento (attraverso un aumento di capitale da 150 milioni di euro più acquisto diretto di azioni per 60 milioni) ha deciso di avere un posticino anche nella Givi e ha siglato accordi che lo preservino nel caso di cambiamenti dell’azionariato. Le azioni di categoria C riservate a Blackstone in Givi holding sono una sola e finché resta una non ha diritto di voto. La previsione del diritto di co-vendita è disciplinata in statuto.

La norma prevede che nel caso in cui Santo e/o Donatella e Allegra Versace cedano ad altri più del 50,01 percento del capitale, gli altri azionisti abbiano il diritto di vendere tutta la propria quota e allo stesso prezzo. Blackstone cederà anche le azioni possedute nella Gianni Versace. Sia per quanto riguarda il recesso in caso di quotazione, sia per la vendita sono stati stabiliti i criteri di prezzo.

 

Fonte Fashionunited.it

Tag: