Dopo Think Pink anche Dolomite lascia Montebelluna, destinazione Washington DC

Sfide Strategiche
dolomite k2

Il marchio trevigiano di outdoor Dolomite passa al fondo americano Symphony. Secondo la Tribuna di Treviso, in lizza per il brand veneto di proprietà del Gruppo Tecnica di Giancarlo e Alberto Zanatta erano Brand Group InternationalSymphony Global Brands. A spuntarla quest’ultimo con un’offerta di 6,7 milioni di euro più il 50% del valore del magazzino, mentre Brand Group International, sempre secondo il giornale veneto, aveva presentato una offerta di 8 milioni di dollari più il magazzino scontato del 30%.

Il brand trevigiano, che fino a ieri faceva capo alla Gb international esce da anni di difficoltà finanziarie a causa della diminuzione degli ordini, che avevano portato la sua capogruppo già nel 2011 a vendere l’altro marchio di proprietà, Think Pink alla Man Socks Italia S.r.l

Proprio lo scorso 25 novembre era cessato il periodo di ammortizzatori sociali concesso agli ex 23 dipendenti di Dolomite operanti nello stabilimento di Pederobba. In proposito restano ignote le mosse di Symphony, che opera nell’acquisizione di marchi di diversa entità, guidata da Alvaro Fernandez-Baquera e Maximilian M. Milione con sede a Washington D.C.

“Vendiamo a loro perché assumeranno più personale“, hanno spiegato Giancarlo e Alberto Zanatta, per chiarire che cosa li ha portati a scegliere un fondo piuttosto che l’altro.

 

Fonte MFF, Affari Italiani, Pambianco

Tag: