Gervasoni entra a far parte del nuovo polo dell’arredo Italian Design Brand

Al debutto
gervasoni

Si chiama IDB, Italian Design Brand, quello che vuole imporsi come nuovo polo dell’arredo italiano di fascia alta unendo imprenditori, società finanziarie e investitori privati coniugando finanza ed esperienza e creando una massa critica più competitiva sul mercato.

L’iniziativa vede coinvolti la Gervasoni di Udine, azienda specializzata nella produzione di arredo per la casa, la società di investimento Pep (Private equity partners), il manager Paolo Colonna, attivo nella creazione di gruppi industriali, e 13 investitori privati.

I fratelli Gervasoni, titolari dell’azienda friulana, hanno ceduto la totalità delle azioni del marchio alla holding IDB, il cui capitale risulta così ripartito: 70% a Investindesign, ovvero veicolo che riunisce Private Equity Partners, Paolo Colonna e altri 13 investitori privati, e 30% Fratelli Gervasoni.

Gervasoni,  azienda da circa 25 milioni di euro di ricavi, sarà dunque la base di quello che potrebbe divenire il polo del design italiano: l’obiettivo di IDB, che ha già nuove aggregazioni in vista da concludere entro l’anno, è crescere sui mercati internazionali per arrivare ad un fatturato di 150 milioni entro 5-6 anni.

IDB mira dunque a competere a livello internazionale, in un settore dove l’Italia ha un vantaggio competitivo derivante da competenze creative e di prodotto, ma non sufficientemente sfruttate a causa della eccessiva frammentazione e limitata dimensione degli operatori.

Milano Finanza, Il Sole 24 Ore, Corriere.it

Tag: